campo robinson

DSCN1093

Ambiti di attività’

ABILITA’ MANUALI: sviluppano la creatività e la capacità di inventare e costruire oggetti utili alla vita di campo; si prova il gusto di fare da sé, esercitando la fantasia nella ricerca dei materiali, nelle tecniche pionieristiche di costruzione, nel valorizzare gli strumenti che la natura offre in qualunque posto ci si trovi.

SALUTE E ATTIVITA’ FISICA: per aiutare il ragazzo a sentirsi responsabile della propria salute. Le attività previste per questo scopo sono giochi, nozioni di igiene personale, di alimentazione, esercizi fisici, escursioni, attività all’aperto, nuoto, etc.

ESPRESSIONE: è tendere a coinvolgere globalmente il ragazzo, a riscoprire il proprio corpo; impadronirsi della espressività, affinare la creatività, far esprimere la fantasia, far emergere le emozioni, abituare all’osservazione, mettere in movimento tecniche di comunicazione diverse da quelle semplicemente verbali, fare in modo che ognuno stia bene con se stesso e con gli altri. Canto, disegno, teatro, musica, animazione, sono elementi importanti non solo come doti personali, ma momenti altamente coesivi per gruppi di ragazzi.

VITA ALL’APERTO E CONOSCENZA DELLA NATURA: nel metodo scout la vita all’aria aperta è considerata la chiave del successo, sia per la salute del corpo che per quella dell’anima. La vita all’aperto per un ragazzo è fonte di molte, piacevoli, singolari avventure, di scoperte della realtà. La natura come aula, teatro, laboratorio dove si svolgono attività naturalistiche teoriche e pratiche: osservazioni, deduzioni, raccolta campioni e dati. E’ imparare a osservare la natura anche negli aspetti meno evidenti, più nascosti o a prima vista insignificanti, per meglio amarla, perché è più facile amare ciò che si conosce.

CONOSCENZA E CONDIVISIONE DELLE REGOLE DI VITA SOCIALE: è abituarsi a vivere assieme, ad aprirsi agli altri, anche ai diversi, condividendo il tempo, le cose, l’impegno esercitando la solidarietà reciproca, sviluppando il senso critico, la lealtà, la fiducia in se stesso e negli altri, la responsabilità; coltivare lo spirito di squadra, le amicizie, sperimentare la gioia della vita comune.

AVVENTURA: intesa come sperimentazione della vita di campo in un ambiente che richiede capacità di adattamento e voglia di superare i propri limiti. Sempre guidati dagli educatori e in un clima di gioco, si passerà dalla semplice gestione delle proprie cose al superare la paura del buio o degli insetti. Ognuno si troverà ad affrontare i propri sentimenti, a manifestarli senza vergogna e verrà guidato nell’affrontarli e nell’imparare a gestirli.

LE STRUTTURE: sono un valido strumento educativo. Molto essenziali, si inseriscono in modo armonioso all’interno dell’ambiente in quanto sono realizzate in legno e corda. I ragazzi vengono così a trovarsi nella condizione di poter modificare e abbellire il loro angolo di squadra, costruendosi le comodità che ritengono necessarie al loro soggiorno al campo: questo li costringe a mettere in gioco le loro capacità manuali, progettuali e organizzative.


Comments are closed.

'

Campo Robison

Il campo e' posto a 200 metri dal mare, in una grande pineta, ricca di fauna, protetta e tutelata dal Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale.

Tweet